Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Animalisti “all’inseguimento” di persone in pelliccia: “Ha un animale morto addosso”

 

“Azione” lunedì sera degli attivisti “Iene Vegane - La loro voce” in centro a Milano. 

Alcuni animalisti, con i cartelli “Vegan è salute, vegan è bontà” e un tablet con le immagini di animali scuoiati e ammazzati, si sono radunati in zona Quadrilatero della moda per - spiegano loro stessi - “informare chi indossa pellicce e inserti e infondere consapevolezza, sperando di aprire un varco di luce nei cuori di tali persone”.

Gli attivisti, infatti, si sono messi “all’inseguimento” di chiunque passasse in zona con una pelliccia o un inserto di animale addosso. “Ma perché ha un animale addosso? Ha un animale morto addesso”, hanno detto i vegani ai cittadini. E ancora, ad una signora che era a passeggio col proprio cane: “Questo pon pon era un cane, un cane scuoiato vivo”. 

Le persone, probabilmente anche impaurite, sono tutte scappate via, mentre gli stessi attivisti commentavano: “Le persone vanno via correndo, non stiamo aggredendo nessuno. Stiamo solo facendo informazione”. 

“A Milano - si legge in una nota dello stesso gruppo -, la capitale della moda, per dire basta alla schifosa moda della morte. Basta pellicce. Basta pelle. Basta inserti. Esistono materiali alterativi, Gli animali meritano di essere lasciati in pace. Devono poter avere il diritto di vivere”.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento