Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arsenale dell'ex imbianchino: 37 armi e un fucile da guerra nascosti nella villetta. Video

 

Eccolo l'arsenale di Antonio Vicino, 68enne di Gela - ma da anni ormai residente a Cinisello Balsamo -, fermato con le accuse di detenzione di arma comune da sparo, detenzione di arma da guerra e detenzione di arma clandestina.

Giovedì pomeriggio gli agenti della VI sezione della Squadra Mobile di Milano hanno sequestrato nella sua villetta trentotto armi - tredici revoler, quindici pistole e dieci armi lunghe - oltre a 3.420 munizioni e alcuni silenziatori.  

La maggior parte delle armi - tra cui un fucile svizzero da guerra lungo un metro - era nascosta sotto la vasca, nel bagno al piano terra. Altre armi - alcune senza matricola, altre con la matricola abrasa - sono poi state trovate in un armadio nella tavernetta. Nell'intercapedine tra due mobili nello studio, invece, gli uomini della Mobile hanno sequestrato 49mila e 500 euro in contanti. 

L'uomo si è difeso dicendo di essere un collezionista, ma la certezza dei poliziotti è che custodisse quelle armi per qualcuno. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento