Bernardo e i bonifici dai partiti: "Non ho ancora controllato il conto"

A Milano il candidato sindaco del centrodestra chiarisce la vicenda dell'audio Whatsapp e lancia un'altra sfida a Sala: "Rendiamo pubblici tutti i bilanci della campagna elettorale, io sicuramente spenderò meno"

"I bonifici dai partiti? Non ho ancora controllato il conto corrente, ma siamo uniti. Gli audio di Whatsapp fanno parte della normale dialettica politica, indagherà la Polizia Postale su come siano trapelati". Così Luca Bernardo, candidato sindaco a Milano per il centrodestra chiarisce la vicenda dei mancati finanziamenti alla sua campagna elettorale da parte della coalizione che lo sostiene.

"Farò controllare dal commercialista - continua Bernardo - Ma l'importante non è quanti soldi ho sul conto. Semmai sfido il sindaco uscente Beppe Sala a rendere pubblici i bilanci dei finanziamenti alla sua campagna elettorale. Io sono disposto a fare altrettanto e sono certo che risulterà che spendo meno di lui che fa la campagna con le archistar".

Video popolari

Bernardo e i bonifici dai partiti: "Non ho ancora controllato il conto"

MilanoToday è in caricamento