Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco la nuova città giardino con oltre mille residenze, asilo, scuola materna e parchi: entro il 2022 sarà realtà

 

Si chiama SEIMILANO il nuovo progetto di rigenerazione urbana che Borio Mangiarotti Spa, azienda storica che opera nel settore immobiliare dal 1920, e Värde hanno presentato oggi a Palazzo Marino. Sorgerà su una superficie di oltre 300.000 mq, fra Via Calchi Taeggi e Via Bisceglie - a pochi metri dalla fermata della metro - e comprenderà residenze, uffici, una piazza commerciale, funzioni pubbliche e un grande parco urbano di 200.000 mq, con aree verdi attrezzate.

Il masterplan di SEIMILANO è di MCA Mario Cucinella Architects, mentre il disegno del parco è stato affidato allo Studio Internazionale Michel Desvigne – Studio MDP. Il progetto sarà sviluppato in partnership con il fondo americano Värde, con cui la Società ha siglato un accordo di joint venture che prevede un investimento di oltre 250 milioni di euro.

Partner dell’iniziativa per una piccola quota di volumetrie pari al 6,5% circa del totale è anche la cooperativa Solidarnosc. Avvenute le bonifiche, si darà avvio alle prime fasi di costruzione del progetto che prevede oltre 1.000 residenze suddivise al 50 % in residenza libera e convenzionata, 26 mila metri quadrati di uffici e 8 mila metri quadrati di funzioni commerciali, per uno sviluppo di oltre 123.000 mq di superficie lorda complessiva.

Entro metà del 2019 inizieranno le costruzioni private mentre gran parte del progetto, sei le varie fasi del lavoro saranno rispettate, dovrebbe vedere la luce entro il 2022.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento