rotate-mobile

La sauna col passaggio segreto verso il bunker dove si nasconde il latitante. Video

Le immagini

Era nascosto in una specie di bunker, nell'hinterland di Milano, Paolo Vincenzo Malvini, 55enne al centro dell'inchiesta della guardia di finanza di Asti sulla truffa da 20 milioni di euro sui fondi covid che nelle scorse settimane ha portato a dieci arresti. Era latitante da un mese, viveva in un seminterrato, a cui si poteva accedere da una sauna attraverso un meccanismo abilmente occultato e azionabile solo dall'interno. Nel piccolo locale, circa 10 metri quadrati, l'uomo aveva allestito anche una sorta di laboratorio per la produzione di documenti di identità e fideiussioni false.

È stato arrestato dai militari della guardia di finanza e portato nel carcere di Asti, gli inquirenti lo considerano il "direttore" e il "regista" di un vera e propria associazione per delinquere. Un uomo che, come annota il tribunale astigiano nel decreto di sequestro preventivo, può vantare "indiscutibili doti di falsario".

Si parla di

Video popolari

La sauna col passaggio segreto verso il bunker dove si nasconde il latitante. Video

MilanoToday è in caricamento