Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abiti contraffatti venduti in tutto il mondo: ecco la truffa da 150 milioni tra Como, Varese, Milano e l'Argentina

 

Una frode che passava da Como, Varese e Milano coinvolgendo anche l'Argentina. Almeno secondo l'accusa, almeno secondo la guardia di finanza di Como ha sequestrato 165.785 capi d’abbigliamento e accessori con marchio contraffatto “Yves Saint Laurent” il cui valore economico è di circa 25 milioni di euro.

Le fiamme gialle hanno perquisito due società comasche specializzate nel commercio all’ingrosso e al dettaglio di vestiti, riuscendo a mettere le mani su numerosi bancali di sciarpe, cravatte e pochette provenienti dalla Cina e riportanti il marchio “Yves Saint Laurent” e la dicitura “Made in Italy” una società argentina, con sede a Buenos Aires, attestando falsamente di essere licenziataria del marchio francese, ha commissionato la produzione di 231.450 capi ad una società con sede a Milano la quale, in qualità di intermediaria, ha trasmesso l’ordine di acquisto e le etichette alle imprese comasche.

Queste, dopo aver trovato i prodotti in Cina, li avevano consegnati a due imprese comasche per le operazioni di ricamo ed etichettatura. Il valore economico al dettaglio dei 165.785 prodotti sequestrati si aggira intorno ai 25 milioni di euro mentre quello relativo a tutti i beni contraffatti nei treni dal 2015 al 2017 supera complessivamente i 150 milioni di euro.“ I responsabili sono stati tutti denunciati per i reati di contraffazione, frode nell’esercizio del commercio e ricettazione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento