Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cassiera del Lidl telefona ai Carabinieri durante la rapina: in manette due pregiudicati di Cinisello Balsamo. Video

Il drammatico audio con il quale l'impiegata di un supermercato di Vedano al Lambro (MB) ha allertato i militari dell'Arma mentre all'interno del negozio i ladri terrorizzavano i clienti

 

"Aiuto! Aiuto! Ci stanno rapinando". Questa la chiamata che lunedì sera è giunta alla centrale operativa 112 dei Carabinieri di Monza da un supermercato di via della Misericordia a Vedano al Lambro. Dall'altra parte del telefono un'impiegata dell'esercizio, che sottovoce e senza farsi notare ha dato l'allarme ai militari dell'Arma, spiegando che era in corso una rapina.

Sul posto sono immediatamente arrivati i Carabinieri della sezione Radiomobile della compagnia di Monza, che hanno arrestato in flagranza di reato due soggetti italiani di Cinisello Balsamo (Mi) di 31 e 45 anni, già noti alle forze dell'ordine e con precedenti specifici. 

Secondo quanto ricostruito dai militari, dopo aver minacciato i dipendenti, i due pregiudicati non hanno esitato ad intimorire i presenti esplodendo tre colpi d'arma da fuoco, poi risultate a salve, aggredendo senza pietà anche un addetto alla sicurezza con calci, pugni e colpi alla testa.

Uno dei due rapinatori è stato sorpreso all'interno dell'esercizio con l'arma ancora in pugno e un borsone con il denaro della cassaforte, mentre il secondo soggetto è stato bloccato dai Carabinieri dopo un tentativo di fuga a piedi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento