Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Corona torna al bosco della droga, un suo "collaboratore" trovato con una pistola. Video

 

Un uomo di quarantatré anni, un imprenditore napoletano, è stato denunciato mercoledì pomeriggio dai carabinieri dopo essere stato trovato in possesso di una pistola al boschetto della droga di Rogoredo. 

L'allarme è scattato alle 18, quando una donna ha chiesto aiuto ai militari perché spaventata da un "uomo armato". Il 43enne, subito fermato, ha raccontato di essere entrato nel "bosco" per girare alcune immagini in incognito per una troupe che era sul posto insieme a Fabrizio Corona, tornato a Rogoredo dopo l'aggressione di dicembre scorso

L'imprenditore ha spiegato di essere stato aggredito e rapinato da alcuni pusher, ai quali lui stessi avrebbe strappato la pistola. Diversi testimoni, invece, hanno riferito agli investigatori che è stato proprio il 43enne ad estrarre l'arma, poi risultata rubata a Napoli. 

I cameraman della troupe televisiva hanno messo a verbale che l'uomo - che non è un loro dipendente - era un fan di Corona e si era offerto di girare per loro immagini con una telecamera nascosta. 

Stando a quanto appreso, l'imprenditore sarebbe titolare di un'azienda che produce abiti, che è "gemellata" con una delle società dell'ex re dei paparazzi. 

Ecco le immagini dell'arrivo di Corona al boschetto

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento