Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contrabbando di liquidi per le sigarette elettroniche: alla dogana erano etichettati come "essenze profumate"

Arrestato dalla Guardia di Finanza di Milano il truffatore noto come "il lodigiano". Dal 2015 aveva importato illegalmente 3 milioni di ml "di tabacco liquido"

 

Aveva importato in Italia, per venderli illegalmente, circa 3 milioni di millilitri di liquido per sigarette elettroniche. Con questa accusa la Guardia di Finanza di Milano ha arrestato un 53enne noto negli ambienti investigativi con il soprannome “il lodigiano”, e che insieme a un complice 49enne si sarebbe resto protagonista dell’ennesima truffa della sua lunga carriera.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, dal 2015 a oggi il lodigiano e il suo collaboratore avrebbero acquistato enormi quantitativi di nicotina liquida pura sul mercato cinese, "schermando" le loro operazioni attraverso una società costituita in Slovenia che formalizzava gli acquisti dall'Asia trasformando la nicotina in "essenze aromatiche" allo scopo di non pagare le imposte sul “tabacco liquido”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento