Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima notte di coprifuoco a Milano, locali quasi deserti: "I clienti hanno paura"

Controlli a tappeto dei Carabinieri per far rispettare il divieto di circolazione dalle 23 alle 5: "Non siamo in strada per multare, ma per aiutare i milanesi"

 

Piazza Duomo deserta, come durante il lockdown, e in strada i Carabinieri a controllare che i cittadini prendessero la via di casa. A Milano è scattata la prima notte di coprifuoco, il divieto di circolazione dalle 23 alle 5 imposto a partire da giovedì 22 ottobre a causa del preoccupante aumento dei contagi da Coronavirus.

Nei locali della movida i clienti sono pochi. "Hanno paura, e non mi sento di biasimarli. La situazione è grave", spiega un barista mentre sistema sedie e tavoli per la chiusura. In strada gruppetti di ragazzi si avviano verso casa. "Certo, i numeri ci preoccupano. Rispettiamo le regole e andiamo a casa, non abbiamo molte alternative. È meglio il coprifuoco ora che un nuovo lockdown domani".

All'Arco della Pace, come nel resto della città, i Carabinieri di Milano sono al lavoro per i controlli. I militari verificano che i locali abbiano chiuso, e fermano ai posti di blocco chi sta ancora circolando. "Teniamo a sottolineare che la presenza dei Carabinieri in strada non vuol essere repressiva - spiega il maggiore Carmine Elefante, comandante del nucleo Radiomobile di Milano - Siamo qui per aiutare i cittadini a comprendere e applicare al meglio le disposizioni dell'ordinanza, aiutandoli ad esempio con la nuova autocertificazione. Lo facciamo per la loro salute, non per multarli. Certo non saremo tolleranti verso alcun comportamento avventato e irresponsabile".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento