Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, Coronavirus: "Primi sintomi nel paziente di Codogno sono comparsi il 15 febbraio"

Conferenza stampa alla Regione Lombardia dopo il caso di un 38enne della provincia di Lodi ricoverato in gravi condizioni

 

Sono in totale sei le persone contagiate dal Coronavirus in provincia di Lodi. A dirlo è l'assessore regionale alla Sanità Giulio Gallera, che venerdì 21 febbraio ha tenuto una conferenza stampa al palazzo della Regione Lombardia per dare aggiornamenti sul contagio avvenuto ai danni di un 38enne di Codogno.

L'intervista esclusiva al presunto "paziente zero"

"Il probabile paziente zero è stato in contatto con una persona tornata dalla Cina il 21 gennaio, ma che risultata tuttavia negativa ai test. I primi sintomi si sono manifestati il 15 febbraio - spiega l'assessore - Poi ieri sera, con l'aggravarsi delle sue condizioni, è scattato il ricovero. Attualmente risultano infettati anche la moglie dell'uomo, un amico con il quale svolgeva attività sportive, e altre 3 persone che sarebbero entrate in contatto con il 38enne durante la fase di incubazione. Invitiamo i cittadini di Codogno a non uscire di casa e ad adottare tutte le precauzioni indicate dal Ministero della Sanità".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento