Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ombra della Stidda a San Giuliano Milanese: incendiano 3 volte un'agenzia immobiliare per farsi dare il pizzo

A fuoco un ufficio, due camione e un container di proprietà dell'Immobiliare Luce. Al telefono i malviventi chiedevano una somma di 150mila euro

 

Tentata estorsione aggravata e incendio. Sono questi i capi d’imputazione con i quali i Carabinieri della compagnia di San Donato hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti cittadini italiani, responsabili, secondo le indagini, del tentativo di estorcere una somma di 150mila euro al titolare dell’Immobiliare Luce, a San Giuliano Milanese. 

Tre in totale gli incendi subiti dall’imprenditore nel tentativo di fargli pagare il pizzo, nei quali sono andati distrutti un ufficio, due camion e un container. All’imprenditore i tre malviventi avrebbero detto al telefono di agire per conto della Stidda, la mafia siciliana radicata nel sud dell’isola.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento