Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavoratori ex Fujitsu di Milano: si apre uno spiraglio per 40 dipendenti a rischio esubero

Durante il vertice con i sindacati di mercoledì 14 ottobre l'azienda Finix T.S. ha ipotizzato un ricollocamento delle persone attualmente in cassa integrazione

 

Tutto rimandato ad aprile dell'anno prossimo, ma per circa 40 lavoratori ex Fujitsu che rischiano l'esubero ora si apre lo spiraglio di un ricollocamento. La notizia arriva dopo il vertice con i sindacati di mercoledì 14 ottobre, nel quale l'azienda Finix T.S., subentrata alla giapponese Fujitsu, ha ipotizzato un ricollocamento delle persone attualmente in cassa integrazione.

"Molte di queste casse integrazione sono a zero ore - spiega al telefono il segretario di FIM CISl Milano metropoli, Christian Gambarelli - Significa che famiglie che prima prendevano 1.800-2.000 euro di stipendio ora vivono con un'indennità di 800 euro, con tutte le difficoltà che questo comporta. L'apertura di oggi da parte di Finix T.S. è importante proprio per questo, per dare una speranza a questi 40 lavoratori dopo un lungo periodo di incertezza. Specialmente in un periodo di emergenza come quello che viviamo oggi".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento