Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mafric, la sartoria sociale che dà lavoro ai migranti dentro un ex night club in disuso. Video

Grazie a un bando del Comune per il recupero degli stabili abbandonati un giovane imprenditore di Milano crea posti di lavoro per i più bisognosi del quartiere Giambellino

Giovanni è un giovane imprenditore che grazie a un progetto del Comune di Milano per il recupero degli immobili dismessi ha avviato una sartoria sociale che dà lavoro a migranti e giovani disoccupati dentro un ex locale per spogliarelli del quartiere Giambellino. Un progetto che nasce dalla sua passione per il sociale, da un lato, e per il continente africano e i suoi colori dall'altro.

"Tutto è nato dopo un mio soggiorno in Africa - racconta Giovanni a Milano Today - Sono da sempre impegnato nel sociale e così, appena ho saputo dell'opportunità data dal Comune per avviare imprese recuperando luoghi abbandonati, ho deciso di combinare queste mie due passioni, l'Africa e il sociale, con un altro mio grande interesse: quello per la moda".

È così che nasce 'Mafric', una sartoria sociale che 'mette in rete' numerosi laboratori indipendenti facendo da 'catalizzatore' per la vendita dei prodotti realizzati, e che, soprattutto, dà un'opportunità a giovani migranti avviandoli al lavoro e, in qualche caso, persino dando loro un contratto. "È quasi incredibile pensare che tutto questo è stato realizzatoall'interno di un posto pazzesco come un ex night club con tanto di palo per la lap dance. Quando abbiamo iniziato a ripulirlo nessuno credeva che sarebbe diventato quello che è oggi", conclude Giovanni.

Si parla di

Video popolari

Mafric, la sartoria sociale che dà lavoro ai migranti dentro un ex night club in disuso. Video

MilanoToday è in caricamento