rotate-mobile

Coronavirus, la fase 2 a Milano è green: "23 nuovi chilometri di ciclabili"

Il piano presentato dall'assessore alla mobilità e ai trasporti pubblici, Marco Granelli. Il video

Una certezza: "Non tuti potremo utilizzare l'auto". E una soluzione: "Abbiamo bisogno di un piano straordinario di piste ciclabili". Milano scommette sull'utilizzo delle biciclette per una fase 2 dell'emergenza Coronavirus che sia quanto più green possibile. 

Dopo gli annunci del sindaco Beppe Sala e i primi progetti presentati nei giorni scorsi, mercoledì mattina, l'assessore alla mobilità e ai trasporti pubblici, Marco Granelli, ha annunciato che mercoledì 29 aprile partono i lavori per realizzare le prime ciclabili. 

"Ci potremo muovere di più ma tutti non potremo utilizzare il trasporto pubblico perché dovremo tenere le distanze su bus e metro - ha spiegato l'esponente di palazzo Marino in un video -. Non tutti potremo usare l'auto perché avremmo più inquinamento e più traffico e allora dovremmo usare di più le due ruote: le moto, gli scooter elettrici e la bicicletta". Per questo "abbiamo ideato e progettato 23 chilometri di nuove ciclabili, che realizzeremo da subito, dal 29 aprile", così "saranno pronte subito", ha garantito Granelli. 

Ecco tutti i progetti spiegati dall'assessore.

Video popolari

MilanoToday è in caricamento