Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fedez si sfoga dopo la festa: "Ho ricevuto minacce di morte, volevano togliermi il figlio"

 

"Queste cose mi hanno un pochino destabilizzato". Inizia così il lungo sfogo, naturalmente affidato ai social, di Fedez. Il rapper milanese - finito nell'occhio del ciclone per il party di compleanno al Carrefour, con tanto di accuse di spreco e ostentazione - torna a prendere la parola e, attraverso una serie di stories su Instagram, raccolta i suoi ultimi giorni, evidentemente difficili. 

Video | La festa di Fedez al supermercato

"Io in questa settimana ho ricevuto minacce di morte, che quello è il meno - dice subito il cantante marito di Chiara Ferragni -. Persone che hanno contattato i servizi sociali per togliermi mio figlio, persone che hanno firmato petizioni per estromettermi da X Factor. Queste cose mi hanno un pochino destabilizzato però in questo momento sono un pochino perplesso". 

E qui Fedez è passato al contrattacco: "Se giocare con il cibo è cosa sbagliata, dovrebbe essere sbagliato in tutti i contesti che possiamo vedere - ha detto ai suoi follower -. Per questa benedetta festa al supermercato si è scatenato un caso di Stato, eppure in televisione ho visto vasche con cibo lanciato su persone e gente che spacca angurie con i pugni e standing ovation e grandi risate". 

Quindi, dopo aver fatto notare che secondo lui le due situazioni sono molto simili, Fedez ha concluso: "Nei nostri confronti - suoi e della Ferragni - si è arrivati a livelli davvero indicibili. Francamente mi interrogo sul perché di due pesi e due misure. Continuo a rinnovare le mie scuse - ha concluso il rapper -, ma non ho capito tutto questo accanimento nei nostri confronti". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento