Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, tutte col dito medio alzato davanti alla Borsa: il flashmob per la Festa della Donna. Video

Lunedì 8 marzo in piazza Affari la manifestazione del gruppo di attiviste per i diritti della donne 'Non una di meno'

 

Dito medio alzato all'indirizzo della Borsa per dire stop al patriarcato e alla discriminazione di genere. Così il gruppo di attiviste "Non una di meno" ha manifestato in piazza Affari in occasione della Festa della Donna, legando le proprie rivendicazioni a quelle degli studenti ancora in agitazione per la chiusura delle scuole causata dal Covid.

"Oggi siamo insieme in piazza - spiegano le attiviste - perché l'educazione alla parità di genere deve partire anzitutto dalla scuola e dalle famiglie. Dobbiamo imparare a chiamare le cose con il proprio nome e dire che quando un ragazzo fa un commento sul corpo di una compagna non siamo di fronte a qualcosa di normale: non si tratta di complimenti, ma di violenza. È ora di dire basta a quell'idea per cui i maschi, siccome sono maschi, hanno una sessualità più 'esuberante' e quindi sono giustificabili. Un complimento è qualcosa che valorizza l'altro, mentre un apprezzamento è qualcosa che lo sminuisce. È molto semplice".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento