Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Food forest: duemila alberi 'adottabili' dai milanesi grazie al ricavato della catena di ristoranti 'That's vapore'

A partire dall’11 luglio, ogni sabato, il 50% del ricavato della catena di ristoranti sarà utilizzato per la piantumazione degli arbusti in un'area all'interno del Parco Nord

 

Diecimila metri quadri di bosco con oltre 2000 piante da frutto, alberi da legno e arbusti medicinali “adottabili” dai cittadini. E’ la Food forest che nascerà nell’autunno 2020 all’interno del Parco Nord di Milano: un’area ad accesso libero per consentire alle persone di scoprire funzioni e usi di specie autoctone poco conosciute o utilizzate in cucina.

L’adozione delle piante, sarà possibile attraverso il portale per le riforestazioni in crowdfunding “wownature.eu” e a partire dall’11 luglio, grazie alla catena di ristoranti milanese “That’s Vapore”, ogni sabato il 50% del ricavato dei piatti vegetariani consumati all’interno dei locali o ordinati tramite delivery sarà dedicato alla piantumazione di alberi della food forest.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento