Lunedì, 2 Agosto 2021

Tensione tra Forza Nuova e antifascisti, interviene la polizia

Alta tensione, scontro fisico sfiorato, polizia che evita il peggio. E' stata una giornata calda, nonostante la neve, quella di domenica 10 dicembre nella periferia Sud della città.

Siamo nel quartiere Stadera, i militanti di Forza Nuova stanno tenendo il banchetto “Tempo di casa”. Insieme a loro sono presenti alcuni esponenti dell’associazione “Evita Peron” di Milano. Titolo dell’iniziativa: “Case popolari solo agli italiani”.

Come ha spiegato lo stesso movimento di estrema destra sulla propria pagina Facebook, "almeno una quarantina di antagonisti dello “Zam” li avrebbe aggrediti urlando “Siamo tutti antifascisti”. Le persone in coda per firmare la proposta di legge sono state messe in fuga. E, quando con il tam tam della rete antagonista è andato a ingrossarsi il numero dei no global, è stato ingaggiato un corpo a corpo. Quando la Digos, che era già presente sul posto, ha lanciato l’allarme e sono intervenuti altri agenti, gli antifascisti dello “Zam” si sono dispersi e hanno dato vita a un corteo per le vie del quartiere Stadera".

Completamente diversa la versione dei compagni del collettivo Zam. Questo il loro comunicato: "Oggi durante un presidio di contestazione antifascista in Stadera contro un banchetto di Forza Nuova (a cui l’Aler concede una sede in Via Palmieri) intento a promuovere la solita guerra tra poveri nei quartieri popolari di Milano, è scattata un’aggressione da parte dei fascisti. Ne è nato uno scontro nel quale gli estremisti di destra si sono trovati costretti ad arretrare. Le Forze dell’Ordine sono a quel punto intervenute in massa frapponendosi tra i due schieramenti. Col propagarsi della notizia dell’aggressione il presidio antifascista è andato via via infoltendosi per poi partire in corteo lungo le vie dello Stadera".

Immagini twitter @Valefn86Vale.

Si parla di

Video popolari

Tensione tra Forza Nuova e antifascisti, interviene la polizia

MilanoToday è in caricamento