Sabato, 18 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Francesca, dopo la vittoria contro il tumore il giro del mondo in solitaria: come aiutarla

Francesca Barbieri è una nota travel blogger 36enne di origini emiliane ma residente da tempo a Milano che, qualche mese fa, ha affrontato una battaglia durissima, lottando e vincendo: un tumore maligno al seno. 

Ecco come aiutare Francesca e contribuire alla lotta contro il cancro

"Ho passato dei mesi da incubo e in questo lungo periodo non ho raccontato niente a nessuno per conservare ogni energia per questa battaglia. Ora ho finito 6 mesi di chemioterapia (la più pesante di tutte) e sto per iniziare un mese di radioterapia. Sembra che per ora il peggio sia passato, così ho deciso di prendermi una rivincita sulla vita", racconta.

La sua esperienza, commovente e struggente, viene raccontata interamente in un articolo sul suo blog, "I Viaggi di Fraintesa". 

Da questo periodo doloroso e traumatico, però, la forza di fare qualcosa di nuovo, per se stessa ma anche per le tantissime persone che, come lei, hanno affrontato o stanno affrontando la battaglia contro il cancro. 

"Ho deciso di dare un nuovo significato alla data in cui ho avuto la diagnosi, l’8 ottobre - e ho deciso che quest’anno, in quella data, partirò per il giro del mondo in solitaria. In ogni tappa del mio viaggio rilascerò interviste per raccontare la mia storia e promuovere la prevenzione, e descriverò i posti che vedo sul mio blog e sui miei canali social, come ho sempre fatto. Sarà anche un modo per festeggiare con un grande viaggio i 10 anni del mio blog", continua. 

"Con il vostro contributo potrò realizzare il più grande sogno della mia vita, oltre a cercare di dare un senso a quello che mi è capitato e aiutare il prossimo raccontando la mia esperienza e la mia storia. La metà dei fondi che raccoglierò verrà donata alla Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro (https://www.airc.it/), perché voglio contribuire al loro obiettivo: rendere il cancro sempre più curabile. Da oltre 50 anni AIRC sostiene con continuità il progresso della ricerca per la cura del cancro e diffonde una corretta informazione sui risultati ottenuti, sulla prevenzione e sulle prospettive terapeutiche, allo scopo di aumentare la sopravvivenza ai tumori", conclude. 

La campagna sarà aperta fino al suo ritorno dal viaggio, l'8 gennaio 2020.

Si parla di

Video popolari

Francesca, dopo la vittoria contro il tumore il giro del mondo in solitaria: come aiutarla

MilanoToday è in caricamento