Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donna a piedi nel tunnel della metro, poi la brusca frenata del treno: 13 feriti. Video

 

Ore 7.47, stazione metropolitana di Loreto. Una donna, una cittadina francese di trenta anni, arriva fino alla fine della banchina, oltrepassa il limite e scende sui binari, come mostrano le immagini. 

Atm inevitabilmente deve staccare l'alimentazione dell'intera linea, la M1, e fermare tutti i treni. È da qui - stando alla ricostruzione dell'azienda - che "nasce" poi l'incidente di pochi minuti dopo tra le stazioni di Bonola e Uruguay, dove un convoglio ha frenato bruscamente facendo cadere al suolo numerosi passeggeri, tredici dei quali - tra cui due bimbi - sono poi finiti in ospedale

 "Ecco i fatti - precisa Atm in una nota -. Alle 7.47 una persona si è inoltrata in galleria alla stazione di Loreto e conseguentemente è stata disalimentata la linea per circa 10 minuti. La persona è stata individuata e fermata dalla security Atm a Loreto e affidata al 118. Dopo l’interruzione, il treno alla stazione di Bonola si è delocalizzato rispetto al sistema - cioè non andava in marcia automatica -, rendendo necessaria la marcia manuale che impone una velocità massima di 15 km/h".

"Tra le stazioni di Bonola ed Uruguay - chiarisce l'azienda - vi è un leggero dislivello che ha portato ad una minima accelerazione fino a 18 km/h, situazione ritenuta anomala, che ha innescato l’attivazione del sistema di emergenza, e quindi la brusca frenata".

E nel pomeriggio si è verificata un'altra brusca frenata sulla M1, stavolta tra San Babila e Palestro in direzione Sesto I Maggio, che ha provocato due feriti.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento