Mercoledì, 28 Luglio 2021

Furti nelle case del centro con il trucco del sassolino: quattro arresti

Almeno una decina i furti in abitazioni del centro di Milano commessi da quattro uomini arrestati nel corso della notte di sabato 18 novembre dagli agenti della squadra mobile nel campo rom di via Monte Bisbino, ai margini della città. Almeno secondo le indagini della questura.

Si tratta del 18enne A. Radosavljevic, detto "Burda". E poi del 19enne G. Jovanovic, del 25enne M. Hodnik e del 42enne M. Marchic. Tutti con precedenti giudizi penali. Il blitz è scaturito tre giorni dopo un'altra operazione di polizia nello stesso campo rom, che aveva portato all'arresto di tre persone.

Particolare la tecnica con cui la banda metteva a segno i colpi: venivano lanciati dei sassolini contro le finestre dell'appartamento preso a "bersaglio". Se nessuno si avvicinava alla finestra, da dentro, per capire cos'era successo, significava che l'appartamento in quel momento era vuoto e lo si poteva svaligiare. 

Ingente la refurtiva recuperata nelle dimore dei rom: 67 mila euro in contanti, orologi e gioielli di lusso, tre automobili costose e poi penne e altri oggetti di alto valore. E non solo: anche numerosissime banconote false, divise in mazzette, di quelle utilizzate per le truffe "rip deal", "strappare l'affare", tramite cui i malviventi promettono ingenti guadagni alle vittime con un cambio di valuta e poi "rifilano", appunto, denaro falso. 

Durante il blitz la polizia ha identificato in tutto 52 persone, accompagnandone sei in questura per altri accertamenti.

Si parla di

Video popolari

Furti nelle case del centro con il trucco del sassolino: quattro arresti

MilanoToday è in caricamento