Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, rapinata e picchiata sulla 91 mentre va nella Rsa dove fa l'OSS: lo sfogo

La donna, con addosso ancora i segni visibili dell'aggressione, ha pubblicato un video per ringraziare i molti utenti che le hanno dimostrato solidarietà

 

"Come mi sento? Non lo so descrivere come mi sento. So solo che vi sento vicino, vi ringrazio per il vostro affetto e spero che al più presto venga fatta giustizia". A dirlo è l'operatrice socio sanitaria che domenica 3 gennaio è stata selvaggiamente picchiata da un rapinatore mentre andava a lavorare in una Rsa. Lo sfogo arriva in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook a quattro giorni di distanza della mattina dell'aggressione, avvenuta sulla linea 91 del filobus Atm. Parole che conferma poco dopo a MilanoToday: «Non riesco a descrivere il mio stato d'animo e fisico. Mi sento sempre le sue mani addosso. Ho dei dolori atroci al ginocchio e al collo».

"Dimenticare è molto difficile, mi auguro che almeno venga fatta giustizia, stavo solo andando a lavorare - denuncia l'OSS - Ho avuto una paura tremenda, ho cercato di difendermi ma lui era più forte di me. Non si può avere paura di prendere un autobus per andare a lavorare. Non si può, non si può vivere nel terrore. Spero solo che vi prendano e vi facciano marcire in carcere".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento