Giovedì, 28 Ottobre 2021

I caselli daziari di Porta Venezia ricoperti di juta: ecco perché

Sacchi di caffe e cacao hanno ricoperto i due caselli daziari di Porta Venezia. Gli arazzi di juta cuciti a patchwork, che hanno avvolto i simboli del 'vecchio confine milanese tra la città e campagna', sono la nuova installazione del giovane artista ghanese Ibrahim Mahama.

In occasione dell'Art Week di Milano (dall'1 al 7 aprile) l’artista presenterà la sua opera dal titolo “A friend” - visitabile fino al 14 - in collaborazione con la Fondazione Trussardi.

L'installazione di Ibrahim Mahama a Porta Venezia

L'idea di Ibrahim Mahama è quella di portare un po’ del suo paese nel nostro e spingere gli spettatori a guardare i caselli non più come semplici monumenti, ma alla luce della loro origine storica e della loro funzione simbolica. La juta, infatti, in questo senso riporta il suo valore come oggetto di scambio ricorrente che si trova nelle case, nelle botteghe e nei mercati africani.

Video popolari

I caselli daziari di Porta Venezia ricoperti di juta: ecco perché

MilanoToday è in caricamento