rotate-mobile

Studenti caricati dalla polizia a Milano, Lamorgese: "C'è stato un cortocircuito"

Così il ministro degli Interni parla degli scontri avvenuti durante la manifestazione per lo stagista morto sul lavoro a Udine

Un "cortocircuito". Così il ministro degli Interni Luciana Lamorgese descrive le cariche della polizia contro gli studenti che, il 28 gennaio scorso a Milano, manifestavano per la morte del giovane 18enne di Udine avvenuta durante il suo ultimo giorno di stage nell'ambito del programma "alternanza scuola-lavoro".

"Si è trattato di un cortocircuito istituzionale - spiega la ministra - Gli agenti applicavano le disposizioni in materia di sicurezza e salute pubblica e hanno impedito che il gruppo di studenti si spostasse dal lugo prefissato per la manifestazione. Certamente bisognava tenere conto anche delle motivazioni per le quali i ragazzi erano in strada a protestare, questo è stato il cortocircuito".

Video popolari

Studenti caricati dalla polizia a Milano, Lamorgese: "C'è stato un cortocircuito"

MilanoToday è in caricamento