rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Porsche, contanti e barche di lusso: il maxi sequestro per frode fiscale

Oltre 22 milioni di euro l'ammontare dei beni confiscati dalla Guardia di Finanza di Milano a un'organizzazione che riciclava all'estero il denaro frutto di attività illecite

Una maxi frode per riciclare soldi sporchi all'estero e farli rientrare in Italia reinvestendoli in nuove attività. Con questa accusa la guardia di finanza di Gorgonzola, nell'hinterland di Milano, ha eseguito un sequestro di beni per un valore di 22 milioni di euro, beni appartenenti a un'organizzazione criminale dedita, secondo le fiamme gialle, al riciclaggio di proventi illeciti derivanti da una rilevante frode fiscale nel settore dei metalli ferrosi. L'ammontare dei beni sequestrati è di circa 4 milioni di euro tra contanti e conti correnti, 120 case, un centinaio di  auto di lusso, due barche, gioielli e orologi di pregio per centinaia di migliaia di euro.

Durante le perquisizioni, messe a segno da 150 militari tra Lombardia, Marche, Umbria, Liguria, Piemonte e Puglia, è stato anche eseguito un fermo di indiziato di delitto per detenzione di una pistola rubata, un arresto in flagranza per droga - con il sequestro di 19 grammi di cocaina - e notificato un decreto di espulsione.

Video popolari

Porsche, contanti e barche di lusso: il maxi sequestro per frode fiscale

MilanoToday è in caricamento