Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In migliaia per il corteo Lgbt, ecco i protagonisti del Milano Pride 2018

 

In migliaia, decine di migliaia, hanno partecipato al corteo per i diritti Lgbt partito dalla Stazione Centrale e conclusosi in piazza Oberdan. È stata una manifestazione sentita, il Milano Pride 2018 aveva un sapore diverso se non altro per la lunga scia di polemiche dopo le dichiarazioni di importanti esponenti politici riguardo i diritti delle persone gay e delle famiglie omosessuali.

La risposta, e c'era da attenderselo, è stata imponente: canti, balli, slogan e tanto, tantissimo colore per una vera e propria giornata di festa. In prima fila dietro lo striscione "Civili ma non abbastanza", slogan della manifestazione di quest'anno, c'era anche il sindaco Giuseppe Sala insieme ad alcuni esponenti della sua giunta.

"L'amore non ha sesso", all'unisono i protagonisti chiedono il rispetto e il pieno riconoscimento dei propri diritti in una Milano che tenta, anno dopo anno, di proporsi come città simbolo di una rivoluzione così forte e così radicale che ancora con enormi difficoltà riesce ad essere seguita dal resto d'Italia.

Potrebbe Interessarti

  • Milano, scippa uno zaino in piazza Duomo: i militari lo fermano bloccandolo a terra

  • Coppia aggredita dal proprio cane: donna gravissima, portata in elisoccorso al Niguarda

  • Le ladre della metro contro il ragazzo che le filma: "Mongoloide africano, ti spacco la testa". Video

  • Accoltellata alla gola in centro a Milano: il racconto della donna che l'ha salvata

Torna su
MilanoToday è in caricamento