Venerdì, 30 Luglio 2021

Milano, una stele per celebrare le unioni civili. Sala: "Approvare il Ddl Zan al più presto"

Cerimonia solenne in ricordo della prima unione civile celebrata simbolicamente a Palazzo Marino nel 1992 scandalizzando l'opinione pubblica

Una stele con i nomi di Gianni Delle Foglie e Ivan Dragoni, la prima delle 9 coppie che nel 1992, a Milano, celebrarono simbolicamente la prima unione tra persone dello stesso sesso. Così Milano celebra le unioni civili alla vigilia del Pride e del dibattito, a Roma, sul tanto discusso Ddl Zan. Un tema, quello della legge contro l'omotransfobia, che trova in prima linea anche il sindaco Beppe Sala, che a margine della cerimonia pungola il centrosinistra proprio sull'approvazione del testo al Senato.

"Non mi sorprendo tanto per l'intervento del Vaticano in materia - ha spiegato il primo cittadino di Milano - Mi stupisco semmai di più del fatto che il Ddl Zan non sia ancora stato approvato. Se andiamo avanti così presto ne dovremo fare un altro, perché il testo attuale sarà troppo vecchio. In questo momento Milano vuole testimoniare in modo netto da che parte sta rispetto ai temi Lgbt+, per questo vorrei essere certo che la mia parte politica, il centrosinistra, appoggi Zan e il suo Ddl e che presto si chiuda questa vicenda".

Si parla di

Video popolari

Milano, una stele per celebrare le unioni civili. Sala: "Approvare il Ddl Zan al più presto"

MilanoToday è in caricamento