Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La 'Ndrangheta non si ferma nemmeno davanti al Covid: società fittizie per ottenere i fondi del Governo

Secondo la Guardia di Finanza le aziende farebbero capo al clan di Lino Greco, affiliato alla potentissima ’ndrina dei Grande Aracri, operante persino in Germania

 

Gli affari della ‘Ndrangheta in Lombardia non si fermano nemmeno davanti all’emergenza Covid e così nelle tasche della malavita calabrese finiscono anche i fondi a sostegno delle aziende in crisi per la pandemia.

A scoprirlo sono stati gli uomini della Guardia di Finanza di Milano che in seguito alle indagini hanno smascherato un giro di società riconducibili al clan di Lino Greco, facente capo alla potentissima ’ndrina dei Grande Aracri, operante persino in Germania, e che attraverso bilanci gonfiati aveva ottenuto i fondi del Governo per l’emergenza proprio in Lombardia.

Pesantissime le accuse a carico degli indagati: dall’associazione a delinquere di stampo mafioso aggravata dalla disponibilità di armi, all’auto riciclaggio, passando per l’intestazione fittizia di beni e valori e la bancarotta fraudolenta. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento