Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Droga ed estorsioni alle discoteche e ai paninari: le mani della 'Ndrangheta sull'hinterland di Milano

Maxi operazione dei Carabinieri di Monza e Cantù che hanno arrestato 22 persone riconducibili a un'organizzazione che esercitava un vero e proprio controllo mafioso sul territorio

 

Una rete criminale che si estendeva da Milano a Mariano Comense, passando per Seregno, Desio, Meda e Giussano. Maxi operazione antimafia nella mattina di giovedì 11 giugno da parte dei Carabinieri di Monza e Cantù, che hanno arrestato 22 persone affiliate alla ‘Ndrangheta locale e che gestivano estorsioni e traffico di droga in tutta la regione.

Vittime della cosca, riconducibile alla famiglia Cristello, i titolari delle discoteche e dei paninari di strada, ma anche semplici cittadini, sui quali l’organizzazione mafiosa esercitava un vero e proprio controllo attraverso intimidazioni e ricatti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento