Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bresso (Milano), continua la protesta 'No Vasca': "Abbiamo paura per la nostra salute"

Da mesi il gruppo 'Bresso Ecoattiva' denuncia l'abbattimento di ettari di alberi nell'area verde per far posto alla vasca di laminazione anti esondazioni del Seveso

 

Da settimane presidiano il cantiere della vasca di laminazione di Bresso (Milano) per dire 'No' a un'infrastruttura che rischia di danneggiare la salute di chi vive a ridosso del futuro bacino di contenimento delle acque esondate dal torrente Seveso.

A guidare l'azione di disobbedienza civile il gruppo 'Bresso Ecoattiva', che all'alba di mercoledì 28 ottobre ha nuovamente organizzato un sit-in davanti ai cancelli del cantiere per impedire l'ingresso delle macchine che stanno tagliando ettari di alberi all'interno del Parco Nord.

VIDEO: Seveso, scarichi abusivi e cemento: ecco perché esonda

Un'opera pubblica, quella della vasca di laminazione, fortemente voluta dall'amministrazione comunale di Milano per evitare i tristemente storici allagamenti a nord della città durante le piene del Seveso, ma osteggiata dai residenti di Bresso, in particolare dai cittadini che vivono nei condomini a ridosso della futura vasca. "Temiamo per la nostra salute - spiegano durante il sit-in - Avere acque stagnanti a fianco alle nostre case non è salutare, perché sappiamo tutit che le acque del Seveso sono inquinate".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento