Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Omicidio alla fermata del filobus 91: preso uno dei tre killer di Mouhssine Antar

L'indagato sarebbe un cittadino egiziano di 19 anni identificato mentre fuggiva insieme a due complici grazie alle videocamere di sorveglianza della zona

 

Tre sagome che attraversano la strada fuggendo dalla fermata del filobus. Tanto è bastato agli investigatori della squadra Mobile della Polizia di Stato di Milano per identificare e rintracciare uno dei tre killer che lo scorso 7 giugno accoltellarono, uccidendolo, il 28enne marocchino Mouhssine Antar.

L'indagato sarebbe un cittadino 19enne di origini egiziane, arrestato dagli agenti della Mobile mentre si nascondeva in un appartamento occupato in zona San Siro e che al momento resta l’unico dei tre a essere stato rintracciato dagli investigatori.

Secondo quando ricostruito finora, i killer avrebbero aggredito il 28enne intorno alle 19.30 di domenica 7 giugno, in seguito a una discussione dovuta a uno sguardo di troppo da parte della vittima. Il cittadino marocchino era stato quindi fatto scendere a forza dal filobus per poi essere accoltellato proprio nei pressi della fermata all'angolo tra via Oldofredi e via Nazario Sauro, in zona viale Zara.

I tre aggressori si erano poi dati alla fuga, venendo tuttavia ripresi dalle videocamere di sorveglianza della zona che ne hanno permesso l’identificazione. Ora, l’accusa per il 19enne egiziano fermato dalla Mobile, è di omicidio volontario aggravato.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento