Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sgomberato il magazzino occupato per distribuire gli aiuti alimentari Covid: "Non è andato tutto bene"

Lo stabile abbandonato era usato dal centro sociale 'Lock' come deposito per i pacchi di Emergency alle famiglie milanesi in crisi a causa del Coronavirus

 

È stato sgomberato nella mattina di martedì 8 settembre lo stabile di via Trentacoste, zona Ortica, occupato appena 6 giorni fa dai ragazzi del centro sociale 'Lock' e usato dalla brigata solidale 'Scighera' come magazzino per i pacchi alimentari di Emergency alle famiglie milanesi in crisi per il Covid.

"Per tutto il lockdown abbiamo lavorato con entusiasmo al progetto del Comune 'Milano aiuta' - spiega Martine, una delle molte ragazze impegnate nella consegna degli aiuti durante la pandemia - La verità, purtroppo, è che appena l'emergenza è finita l'amministrazione si è dimenticata di noi. L'emergenza, tra l'altro, non è affatto finita, si è solamente trasformata. Se prima le persone non potevano uscire a fare la spesa, ora a causa della crisi non possono addirittura permettersela. Per questo, nonostante lo sgombero, abbiamo deciso di continuare a consegnare i pacchi di Emergency che avevamo in questo stabile, che abbiamo dovuto occupare perché per tutto questo tempo da nessuna delle istituzioni ci è stata offerta una sede per la nostra attività di sostegno alla cittadinanza. La retorica del 'Andrà tutto bene' è solo un modo per voltarsi dall'altra parte, quando invece ci sono moltissimi milanesi che sopravvivono proprio grazie a questi aiuti".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento