Milano, Paragone candidato sindaco: "Sala falso green. I diritti Lgbt? Non sono la priorità"

L'ex portavoce del governo Lega-5 Stelle torna in campo con la sua nuova proposta politica per guidare la città in una campagna elettorale ancora orfana di un candidato di centrodestra

Gianluigi Paragone si candida ufficialmente a sindaco di Milano svelando il programma della sua lista, ma non ancora il simbolo con il quale correrà alla poltrona di Palazzo Marino per le elezioni amministrative d'autunno.

L'ex portavoce del primo governo Conte, quello Lega-5 Stelle, torna così in campo con una sua proposta politica e va subito all'attacco del sindaco uscente Beppe Sala, pur non risparmiando critiche al centrodestra milanese.

"In cinque anni dalle scorse elezioni la destra di Milano non ha saputo trovare un candidato degno di sfidare Sala - ha spiegato Paragone - Forse perché Sala stesso avrebbe potuto tranquillamente essere il sindaco della destra, visto il suo background. La nostra proposta è comunque totalmente alternativa alla sua. Non saremo dei falsi green e i diritti Lgbt non saranno al centro del nostro programma. Noi lotteremo per quella Milano delle periferie e delle famiglie in crisi che non arrivano a fine mese".

Si parla di

Video popolari

Milano, Paragone candidato sindaco: "Sala falso green. I diritti Lgbt? Non sono la priorità"

MilanoToday è in caricamento