'People' e il suo appello: il 2 marzo in piazza a Milano contro il clima di odio e intolleranza

Il messaggio è quello di scendere in piazza il prossimo 2 marzo. L’appello è rivolto a tutti i cittadini, a tutte le istituzioni e a tutti quelli che sentono il bisogno di rimettere al centro della società civile il tema della tolleranza, dell’accoglienza e dell'inclusione. È stata presentata nella mattinata del 17 gennaio la mobilitazione nazionale promossa da 'People' una rete che accoglie realtà della società civile in nome della tutela dei diritti di tutte le persone.

Ad oggi sono 25 le realtà ad aver sottoscritto l'appello, come il comitato Insieme Senza Muri, ActionAid, Anpi provincia di Milano, i Sentinelli e Amnesty International Italia, ma la speranza è che nelle prosisme settimane arrivi il sostegno anche di altre realtà che trovano nell'inclusione un loro principio fondante.

"Nelle prossime settimane, attraverso le pagine social di 'People' e attraverso il sito internet www.people2march (dov'è possibile, inoltre, sottoscrivere l'appello e aderire) verranno comunicati il luogo e l'itinerario della mobilitazione del 2 marzo", ha fatto sapere il presidente del comitato Insieme Senza Muri. 

L'appuntamento è alle 14 in via Palestro e la manifestazione (che si sarebbe dovuta concludere in Stazione Centrale) terminerà in piazza del Duomo per via della prevista affluenza molto alta (si parla di 200 mila persone).

Video popolari

'People' e il suo appello: il 2 marzo in piazza a Milano contro il clima di odio e intolleranza

MilanoToday è in caricamento