rotate-mobile

Dai controlli pre partita a San Siro vuoto: il lavoro della polizia per il derby di Champions. Video

Le immagini che raccontano il lavoro della polizia per il derby di Champions di martedì sera

Non sul prato verde del Meazza, ma in strada attorno a San Siro. Martedì di Champions anche per la polizia di Milano, chiamata a gestire l'ordine pubblico per il derby meneghino che ha regalato all'Inter di Simone Inzaghi l'accesso alla finale della massima competizione europea per club. 

Gli agenti sono stati impegnati fin dal primo pomeriggio per la "bonifica" dello stadio e poi per garantire che l'ingresso e l'uscita dall'impianto avvenissero in maniera ordinata e senza pericoli. Il servizio è finito chiaramente soltanto quando il Meazza si è svuotato. 

Qualche momento di tensione, fortunatamente lieve, si è registrato prima del match, quando gli agenti hanno arrestato un 18enne - per lui anche Daspo di 3 anni - che ha scavalcato la recinzione per entrare senza biglietto e poi ha aggredito un poliziotto del commissariato Bonola. Daspo di un anno per un 19enne tifoso dell’Inter che, superati i tornelli senza biglietto, è stato notato e bloccato da uno steward che ha ricevuto un pugno. Per un 28enne il questore ha invece firmato un provvedimento della durata di 2 anni per aver commesso violenza nei confronti di uno steward e resistenza a pubblico ufficiale. 

Si parla di

Video popolari

MilanoToday è in caricamento