Il restyling di Santa Giulia, ecco il progetto da 2 miliardi e mezzo di euro che stravolgerà il quartiere

L'investimento sarà di circa 120 milioni, alla fine tutta l'area rigenerata avrà un valore intorno ai 2 miliardi di euro. Parlano da soli questi numeri e spiegano plasticamente la grandezza e la bontà del progetto di riqualificazione del quartiere Santa Giulia portato avanti da Lendlease, un gruppo internazionale leader nel settore del real estate operante in Australia, Asia, Europa e nelle Americhe.

Nasceranno due edifici, Spark One e Spar Two, il primo cantierabile già dopo l'estate. Due anni per la consegna. E poi tanti spazi verdi, un'arena pubblica, un'area residenziale con 3.500 appartamenti, 120 mila metri quadrati di uffici, 90 mila metri quadrati di commerciale di cui 15 mila già della Esselunga.

Perfetta la connettività col resto della città e non solo. In quell’area troviamo la fermata Rogoredo della M3, in 15 minuti (8 fermate) si arriva al Duomo, poi la stazione ferroviaria con il passaggio di oltre 200 treni al giorno e ancora la tangenziale Est e infine, compreso nel grande progetto, una nuova linea tramviaria che collegherà Santa Giulia a Farini.

Il progetto mira a ridefinire una nuova identità per l’intera area a sud di Milano ed è basato su quattro principali driver: sostenibilità, efficienza, connessione, comunità.

Si parla di

Video popolari

Il restyling di Santa Giulia, ecco il progetto da 2 miliardi e mezzo di euro che stravolgerà il quartiere

MilanoToday è in caricamento