Milano, anziani in rivolta al 'Ronchetto': "In tutto il quartiere non c'è più un solo medico di base"

La denuncia del presidente del Municipio 6 Santo Minniti: "Pensionati costretti a viaggi di diversi chilometri per poter avere assistenza, così molti rinunciano a curarsi"

Una petizione per chiedere di cambiare le regole sulle nomine dei medici di base, perché nel loro quartiere di dottori non ce ne sono più. Protagonisti dell'iniziativa gli anziani del quartiere Ronchetto, estrema periferia ovest di Milano, che da diverso tempo sono alle prese con la totale assenza di un presidio medico territoriale a causa dei molti pensionamenti avvenuti durante il Covid-19.

"La Regione ci ha risposto che in questa zona di medici di base ce ne sono - spiega Santo Minniti, presidente del Municipio 6 e promotore della petizione - Il Pirellone, tuttavia, non tiene conto del fatto che questi dottori si trovano tutti nella parte più vicina al centro città, mentre qui, all'estrema periferia, di medici ormai non ce n'è più nemmeno uno. Abbiamo casi come quello di un anziano ipovedente che è stato costretto a un viaggio di 2 Km solo per una visita dal dottore. Come possono queste persone così fragili non avere assistenza sul territorio?".

Si parla di

Video popolari

Milano, anziani in rivolta al 'Ronchetto': "In tutto il quartiere non c'è più un solo medico di base"

MilanoToday è in caricamento