Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ramy, il ragazzino eroe del bus: "Pensavo di essere già morto, ho cercato di salvare tutti"

 

"Cercavo solo di salvare gli altri". Non aveva nessun altro obiettivo Ramy Sheata, il ragazzino di 14 anni della scuola media Vailati di Crema che nella mattinata di mercoledì 20 marzo ha lanciato l'allarme mentre era a bordo del bus di Autoguidovie dirottato e incendiato da Ousseynou Sy.

Ramy ha preso il telefono e chiamato il 112, poi il padre. È solo grazie a lui se i carabinieri sono riusciti a intercettare il pullman, bloccarlo e salvare tutti i 51 ragazzi che erano a bordo prima che le fiamme lo distruggessero.

Un'azione di pochi istanti, ha raccontato il carabiniere della compagnia di San Donato Simone Zerbilli, uno dei primi che ha tratto in salvo i ragazzi.

Video | Carabinieri salvano i bambini

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento