rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024

Stazione Centrale, ragazzo preso a calci in testa: la violenta aggressione

Alcuni passanti hanno ripreso il pestaggio e divulgato il video sui social

Botte e calci in testa, mentre una ragazza urla "nein", "no" in tedesco, per cercare di fermarlo. Sono i frame di un'aggressione avvenuta venerdì 22 luglio in piazza Duca d'Aosta, davanti alla stazione Centrale di Milano, e ripresa da alcuni passanti che hanno diffuso il video sui social. 

Nella clip di vede un ragazzo arrivare a petto nudo e con il collo insanguinato. All'improvviso sopraggiunge un uomo di colore che lo atterra con un salto, gli lancia in faccia una bottiglia e poi lo prende a calci in testa. A quel punto una ragazza inizia a gridare disperata per mettere fine alla violenta aggressione.

Poco dopo l'uomo finalmente desiste e si allontana, mentre la vittima rimane a terra sanguinante, venendo circondata da diverse persone che chiamato i soccorsi e gli dicono di rimanere sdraiato. Lui invece all'inizio geme per il dolore, ma poi tenta più volte di rialzarsi e andarsene.

Sul posto, chiamata dall'esercito, è intervenuta la polizia. La giovane vittima, un 17enne tunisino senza fissa dimora, è stata trasportata all'ospedale in codice verde: per fortuna i traumi riportati non erano gravi. In base a quanto ricostruito, sembra che il raid sia avvenuto in seguito a una lite e a una rapina tra alcune persone senzatetto che dormono vicino alla stazione.

Si parla di

Video popolari

Stazione Centrale, ragazzo preso a calci in testa: la violenta aggressione

MilanoToday è in caricamento