Giovedì, 5 Agosto 2021

La banda dei Rolex in trasferta in azione: ma la squadra mobile li arresta

Rapinatori in trasferta da Napoli a Milano per rubare Rolex e altri orologi preziosi: sono stati incastrati dalla sezione antirapina della squadra mobile meneghina. Gli arresti sono scattati il 7 marzo per quattro uomini già noti per rapina in concorso. I pedinamenti sono durati tre giorni per un totale di 18 o 20 ore di lavoro in turno per gli investigatori. 

L'arresto è avvenuto in flagranza: la banda aveva appena rapinato il proprietario di una Maserati Levante del proprio Daytona. Due degli arrestati sono arrivati a Milano per primi, a bordo di un'auto intestata a un prestanome. La coppia si reca in zona Loreto per prendere uno scooter e una moto parcheggiate appositamente e trova ospitalità in un appartamento. 

Il 6 marzo si uniscono gli altri due membri della banda e cominciano a indivudare le possibile vittime. Il 7 marzo individuano il proprietario della Maserati: lo vedono salire sul Suv e lo seguono da via Pirelli fino alla zona di viale Monza. In via deiTransiti mettono a segno il colpo: uno dei quattro, in scooter, sbatte contro lo specchietto della Maserati. L'uomo tira fuori il braccio per aggiustarlo e, da dietro, spuntano altri due su una moto: gli strappano il Rolex e scappano.

I poliziotti sanno che il quarto membro della banda li attende in auto in un altro quartiere e aspettano di arrestarli tutti in piazza Tricolore, appena il gruppo si è "ricomposto".

Si parla di

Video popolari

La banda dei Rolex in trasferta in azione: ma la squadra mobile li arresta

MilanoToday è in caricamento