Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, riaprono gli asili: il primo giorno dei bimbi tra sorrisi e problemi (per i titolari)

Primo giorno di asilo dopo la serrata per l'emergenza coronavirus. Il racconto

 

Tutti in aula. Di nuovo. Hanno riaperto gli asili in Lombardia dopo la serrata dovuta all'emergenza coronavirus. "Sono tornati tutti i bimbi, per loro è come se il tempo non fosse mai passato", racconta Cinzia D'Alessandro, titolare della "Locomotiva di Momo" di via Anfossi e presidente del Comitato EduChiAmo. 

Ai sorrisi dei più piccoli, però, fanno da contraltare le preoccupazioni di chi quelle strutture è chiamato a gestirle, tra nuove norme da seguire, rigide procedure sanitarie e contagio da evitare a tutti i costi. "I timori non sono passati, le preoccupazioni ci sono e sono veramente importanti perché arriviamo da mesi di fatiche, principalmente economica - confessa la D'Alessandro -. Chi ha deciso di riaprire lo sta facendo con i debiti e i fondi stanziati sono stati stanziati sulla carta, ma di aggiornamenti ed erogazioni non c'è traccia". 

La passione, però, non si è fermata e l'asilo ha riaperte le proprie porte, con i piccoli che hanno subito riempito le stanze. L'obiettivo sarà incrementare quanto più possibile le attività all'aria aperta e per questo l'educatrice ci tiene a fare un appello al comune di Milano: "Ci riservino degli spazi nei parchi pubblici". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento