Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

'Forestami', ecco i primi 5 lotti per la piantumazione di 3 milioni di nuovi alberi a Milano entro il 2030

Contemporaneamente, in piazza Duomo, la protesta di Fridays for Future: "Spero indossino le mascherine", il commento del primo cittadino

 

Il sindaco di Milano Beppe Sala e il presidente della Triennale Stefano Boeri insieme al forum di presentazione di 'Forestami', il maxi  progetto di forestazione urbana che si pone l'obiettivo di piantare 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030 a Milano e nell'hinterland milanese. Durante la conferenza sono state annunciate le prime cinque aree di intervento cittadine per la crescita degli arbusti: Parco dei Fontanili (zona Bisceglie), con 1.776 piante totali, via San Paolino (Barona) con 1.596 piante, e altre 2.876 al Parco Andrea Campagna (sempre in zona Barona). Per quanto riguarda invece l'hinterland, ne saranno invece piantate 4mila a Gaggiano e 2.500 a Vizzolo Predabissi.

Clima, la piazza contesta il Palazzo.

Mentre il sindaco partecipava alla conferenza stampa per la piantumazione dei 3 milioni di nuovi alberi, in piazza Duomo i Fridays for Future contestano le scelte della politica e riprendono gli scioperi per l'ambiente sospesi durante il lockdown. "Spero che indossino le mascherine e rispettino il distanziamento", il commento del primo cittadino a margine della conferenza stampa. Dalla piazza gli fanno tuttavia eco gli attivisti: "Le parole dell'amministrazione si contraddicono con i fatti: dal taglio degli alberi al parco Bassini alla deforestazione in corso al Parco Nord per la costruzione della vasca di laminazione di Bresso".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento