Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini contro la Turchia: "Se li lasciamo fare avremo la moschea in Duomo, sono vicino al Papa"

Il leader della Lega al consolato turco di Milano per manifestare contro la riconversione all'Islam della basilica di Santa Sofia a Istanbul. Poi difende Fontana: "Indaghino sui camici del Lazio"

 

Matteo Salvini a Milano per manifestare contro il governo della Turchia. Il leader della Lega è arrivato a Milano nel tardo pomeriggio di lunedì 13 luglio, organizzando un sit-in dopo le dichiarazioni del premier Erdogan che propone di riconvertire in moschea la Basilica di Santa Sofia, a Istanbul.

"Sono vicino al Papa che ha espresso preoccupazione. Qui a furia di chinare il capo fra un po' ci troviamo una moschea al posto del Duomo", spiega Salvini durante il sit-in sotto alle finestre del consolato turco di via Canova. Il leader del Carroccio ha poi difeso il presidente della Regione Attilio Fontana per la cosiddetta inchiesta sui camici: "Indaghino sui camici del Lazio, pagati e mai arrivati".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento