Venerdì, 30 Luglio 2021

Scali ferroviari, ecco come cambierà Milano nei prossimi 20 anni

Giovedì 22 giugno è stato firmato l'Accordo di Programma tra i vertici di Ferrovie dello Stato, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il sindaco di Milano Beppe Sala per la riqualificazione di sette scali ferroviari dismessi che insieme occupano una superficie di 1.250 mila metri quadrati (Farini, Greco, Lambrate, Porta Romana, Rogoredo, Porta Genova e San Cristoforo, qui avverrà l’interscambio con M4). La città sarà collegata in maniera assai più capillare comprendendo vaste aree della città metropolitana, il trasporto si integrerà perfettamente con alcune linee metro e giungerà oltre gli attuali confini. Nascerà la Circle Line, un'opera da 1 miliardo di euro che si integrerà con la già esistente rete metro e coprirà vaste aree della Città Metropolitana. Grande attenzione agli spazi verdi che comprenderanno il 65% di tutte le aree interessate. Primi cantieri nel 2020.

Si parla di

Video popolari

Scali ferroviari, ecco come cambierà Milano nei prossimi 20 anni

MilanoToday è in caricamento