Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, Liliana Segre incontra il nipote della governante leale alla famiglia deportata. Video

La senatrice a vita alla cerimonia che ha nominato tra i benemeriti del Giardino dei Giusti la donna che servì fino all'ultimo la famiglia deportata

 

Liliana Segre ricorda Susanna Aimo, governante leale alla famiglia della senatrice a vita fino alla deportazione ad Auschwitz che venerdì 5 marzo è stata nominata tra i benemeriti del Giardino dei Giusti al parco Monte Stella. Durante la cerimonia, che tra gli altri ha premiato anche il medico Carlo Urbani e il premio Nobel per la pace cinese Liu Xiaobo, la senatrice Segre ha incontrato il nipote della donna, ricordandone il buon animo e la lealtà verso i suoi genitori.

"Ricordo che Susanna, nonostante il divieto di avere domestici imposto dai nazisti alle famiglie ebree, restò con la mia famiglia fin dopo la guerra - racconta Liliana Segre - Fu lei ad accompagnare i miei nonni al camion che li portava ad Auschwitz, rischiando di finire deportata insieme a loro. Quando io tornai, unica della mia famiglia reduce dai campi di concentramento, la ritrovai nella nostra casa. Aveva conservato tutto, e mentre mi restituiva i pochi gioielli che mia nonna le aveva affidato io la guardavo quasi stupita, troppo abituata com'ero stata a vedere il male intorno a me. Fu la persona in cui ritrovai un po' di quell'umanità che ci avevano fatto perdere".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento