Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche a Milano la setta che riduceva giovani ragazze a schiave sessuali: 26 indagati anche a Novara e Pavia

Al vertice un 77enne che iniziava le vittime con riti magici facendo loro il lavaggio del cervello e costringendole e tagliare i legami con la famiglia

 

Una potente 'psicosetta', con base operativa nella provincia di Novara e diramazioni a Milano e Pavia, che costringeva giovani ragazze alla schiavitù, anche per fini sessuali. È quanto scoperto dagli investigatori della Polizia di Stato di Torino, che sta indagando su 26 persone accusate di gravi reati anche nei confronti di minori.

A capo della setta delle “bestie” (così si chiamavano tra loro i membri del gruppo) un 77enne che iniziava le ragazze alle pratiche esoteriche per poi costringerle a pratiche sessuali che spesso sfociavano nella tortura vera e propria, e che secondo la logica del leader erano necessarie per annullare “l’io pensante” ed “entrare in un mondo magico e segreto”. Le giovani, una volta reclutate, venivano inoltre indotte a tagliare qualunque legame con la famiglia per isolarle dal mondo esterno e far loro un vero e proprio lavaggio del cervello.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento