rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Smaltivano rifiuti metallici tra Lombardia, Ungheria e Croazia: smantellato l'impero del ferro

Custodia cautelare per 28 persone accusate di aver messo in piedi un giro di false fatturazioni e trasporti con documenti fasulli. Oltre 74mila le tonnellate di scarti occultati senza essere riciclati

Ventotto ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 28 persone accusate di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata allo smaltimento illecito di rifiuti ferrosi.

Secondo gli investigatori dell’Antimafia di Milano, infatti, coadiuvata dalla Guardia di Finanza di Legnano, la banda gestiva formalmente una società di recupero e commercializzazione di rottami ferrosi, smaltendo tuttavia gli scarti in modo illecito con un giro di false fatture e spedizioni con documenti di trasporto taroccati che era esteso tra la Lombardia, l’Ungheria e la Croazia.

Stando a quanto ricostruito finora, gli indagati avrebbero movimentato circa 74mila tonnellate di rifiuti  occultandoli dolosamente invece di riciclarli regolarmente

Video popolari

Smaltivano rifiuti metallici tra Lombardia, Ungheria e Croazia: smantellato l'impero del ferro

MilanoToday è in caricamento