Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Corvetto, l'allarme dei residenti: "Siamo ostaggio di spaccio, degrado e risse notturne". Video

Gli abitanti di via Bessarione chiedono l'intervento del Comune e mappano le zone critiche del quartiere. Bastoni (Lega): "Troppe le periferie in questo stato"

 

Hanno chiesto di mantenere l'anonimato per paura di ritorsioni da parte degli spacciatori che operano indisturbati nelle vie in cui abitano. A tanto arriva la preoccupazione dei residenti di via Bessarione, quartiere Corvetto di Milano, dove da anni le traverse del quadrilatero con via Riva di Trento, via Salò e via Romilli sono teatro di risse notturne, vendita di stupefacenti e degrado.

Per difendersi tra loro e, in qualche modo sollecitare l'intervento delle autorità, i residenti hanno persino creato una mappa delle zone "calde" di Corvetto. "L'abbiamo consegnata alle forze dell'ordine - spiegano ai microfoni di Milano Today - Purtroppo le segnalazioni non servono a molto. Non possiamo certo chiamare i Carabinieri o la Polizia ogni volta. Eppure ci sono stati numerosi episodi di violenza, anche accoltellamenti. Siamo stati persino ricevuti dal Questore riguardo alla situazione delle nostre vie".

I timori di ritorsioni

"Da anni ormai riusciamo a prendere sonno solo dopo le 3 di notte, perché durante tutta la serata le strade sono teatro di bivacchi, spaccio e risse notturne. Abbiamo deciso di unirci tra noi residenti perché abbiamo paura delle ritorsioni. Noi non sappiamo chi siano queste persone, ma se ci facessimo vedere in volto di certo loro saprebbero dove venire a darci una coltellata. Ogni giorno li vediamo per strada. Alcuni fanno il palo, altri ricevono i clienti nei portoni. Altri ancora, di sera, fanno via vai nei mini market del quartiere, e quando la Polizia li chiude i negozietti aprono da un'altra parte, lasciando un cartello con l'indirizzo nuovo".

Bastoni: troppi i quartieri così

Sulla situazione degli abitanti di via Bessarione e dintorni è intervenuto il consigliere comunale della Lega Max Bastoni, che chiede alle forze dell'ordine e al Comune di intervenire. "Corvetto è forse uno dei quartieri peggiori per situazioni del genere - dice il consigliere - Tuttavia a Milano le zone come queste stanno diventando molte, con residenti spesso ostaggio di degrado e spaccio, sia nei palazzi sia nei mini market. So che ci sono molte denunce a riguardo e vorrei sollecitare anche la magistratura a occuparsene". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento