Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Milano, vibrazioni della linea 2 del metrò causano crepe e danni nelle case di via Carducci 5

La denuncia dei residenti del palazzo in zona Cadorna: "I tremiti sono oltre i livelli di legge, ma né il comune né l'azienda trasporti fanno nulla per risolvere la situazione. Ormai dormiamo 4 ore a notte"

 

"Da più di un anno dormiamo appena 4 ore a notte a causa della vibrazioni che provengono dalla metropolitana sottostante. Abbiamo avuto danni negli appartamenti e persino sulla scala interna del palazzo si sono formate evidenti crepe che prima non c'erano mai state". È la denuncia dei residenti di via Carducci 5, stabile privato a pochi metri dalla stazione M2 di Cadorna, e che dal 2018 sono letteralmente ostaggio dei rumori e dei tremori causati dal passaggio dei convogli Atm.

"Abbiamo chiesto più volte a comune e azienda trasporti milanese di intervenire - racconta Maria Frangione, residente della palazzina -. Ho avuto numerosi danni nell'appartamento, c'è stato pure un controsoffitto che ha rischiato di tranciare i tubi del gas. Non oso immaginare cosa sarebbe potuto accadere. Purtroppo la commissione consigliare che si sta occupando del fenomeno non ci prende in considerazione perché per poter fare i rilievi (che Atm ci aveva negato) abbiamo dovuto aprire un contenzioso. Ci hanno detto che valuteranno la nostra situazione, ma non si sa quando e nel momento in cui ho chiesto di chi dovesse essere la responsabilità se ci fosse un cedimento in quella scalinata piena di crepe mi hanno risposto che ci potrebbe essere un concorso di colpa. Beh, speriamo che quel concorso di colpa non debba riguardare qualche morto".

Durante la commissione consigliare di martedì 16 luglio Atm ha ammesso l'esistenza del problema di via Carducci qualificandolo in modo simile a quello riscontrato in un edificio di via Boccaccio, assicurando agli inquilini della palazzina adiacente alla stazione Cadorna che sarà avviata, entro la fine del 2019, la medesima tipologia di lavori già previsti in via Boccaccio per eliminare le vibrazioni anomale rilevate in alcuni tratti delle linee metropolitane 1 e 2.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento